Verso una nuova cultura urbanistica: l’attenzione all’umano

Nel quadro degli incontri promossi dall'Accademia cattolica sul tema: Verso quale umanesimo? il 14 aprile 2016 si tiene un incontro pubblico su: Verso una nuova cultura urbanistica: l’attenzione all’umano. Il tema sarà illustrato dal Prof. Paolo Colarossi, già ordinario di Tecnica e Pianificazione urbanistica nella Facoltà di Ingegneria dell'Università di Roma "La Sapienza", e dal Prof. Mario Cucinella, architetto e designer, membro del G124, il gruppo di lavoro attivato dal senatore Renzo Piano sulle periferie e la città.

Modera: Prof. Maurizio Tira, Ordinario diTecnica e Pianificazione urbanistica nell'Università degli Studi di Brescia, Presidente del Centro Nazionale di Studi Urbanistici
Interviene: Prof. Paolo Colarossi

Una urbanistica che possa essere definita umanistica deve avere come obiettivo primario la creazione delle qualità per un buon abitare nello spazio urbano.

E allora occorre chiedersi quali siano queste qualità, vale dire quale identità debbano avere i luoghi per essere abitati bene e per produrre benessere negli abitanti.

Fondamentalmente possiamo pensare all’accoglienza, all’”urbanità”, alla bellezza...

Ma per ottenere quelle qualità è necessaria la costruzione di una nuova “cultura urbana”, dopo che la cultura ancora oggi maggioritaria e praticata ha prodotto, a partire dalla metà del secolo scorso, delle catastrofiche condizioni non solo in Italia, ma in tutta Europa.

Già Lewis Mumford agli inizi degli anni ’60 si domandava, nel presentare il suo famoso libro “La città nella storia” quale tipo di uomo potrà uscire da un ambiente urbano degradato e spersonalizzante.

Compito non facile, ma per il quale possiamo cominciare a tracciare un via, anche tenendo conto di non pochi passi che si stanno facendo nella stessa Europa verso la costruzione di una nuova cultura dell’abitare, segnando sette parole chiave: abitare, paesaggio, spazio pubblico, quartiere, partecipazione, natura in città, urbanistica amica.

Dunque la tecnica urbanistica, o meglio l’Arte di costruire le città - come la definiva Camillo Sitte – potranno essere un’espressione redenta della scienza dall’imperante tecnopolio, che sembra aver reso irrilevante la dimensione etica dell’agire.

Paolo Colarossi è Ordinario di Tecnica e Pianificazione urbanistica a.r. nella Facoltà di Ingegneria dell'Università di Roma "La Sapienza", dove è stato Direttore del Dipartimento di Architettura e Urbanistica. Già membro del Bureau della International Federation for Housing and Planning, è stato Direttore della IFHP Sabaudia Summer School on Urban Design. Direttore del Laboratorio Abitare la Città (Centro di Studi e di progettazioni sperimentali sui quartieri e sullo spazio collettivo) del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale, svolge lavoro di ricerca e di progettazione sperimentale in particolare sui temi degli strumenti urbanistici a scala locale, sul disegno urbano e sulla progettazione urbanistica partecipata, sulla salvaguardia e la valorizzazione dei beni ambientali e culturali.

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento Giovedì 14 Aprile 2016 | 18:00
Posti Illimitato
Luogo
Sede Accademia Cattolica
Via Gabriele Rosa, 30, 25121 Brescia BS, Italia
Sede Accademia Cattolica
Condividi questo evento: